ULTIME NOTIZIE

PROIBIZIONISMI E IMPOSIZIONI: ANTIPODI DEI BENI COMUNI – Forum Tramandare sabato 15 maggio 2021

Il quinto appuntamento 2021 con il Forum intergenerazionale TRAMANDARE si terrà SABATO 15 MAGGIO, su piattaforma Zoom, dalle 10 alle 13: “Proibizionismi e imposizioni, antipodi dei Beni Comuni” sarà discusso da: Giacomo MARRAMAO, Filosofo, Professore di Filosofia Teoretica e Politica, Università di Roma3; Marco CAPPATO, attivista politico, Presidente di “Eumans-

lEGGI TUTTO »

UN GRANDE SOGGETTO POLITICO OLISTICO

    Ugo Mattei, presidente di Generazioni Future e candidato   sindaco a Torino, intervistato da Ilaria Canalini, racconta l’evoluzione di un percorso politico: dal Comitato Rodotà alla Società Cooperativa di Mutuo Soccorso, ad una lista civica che scende in campo per i beni comuni. Guarda l’intervista completa alla sezione VIDEO

lEGGI TUTTO »

Materialismo e spiritualità nella teoria e nella prassi dei beni comuni

Saggio destinato al libro  “La spirtualità della terra” in uscita per Edizioni Colibrì Qualche prima riflessione. di Ugo Mattei Nella tradizione occidentale, (cui sono limitate queste riflessioni) la nozione giuridica di bene riflette la dicotomia cartesiana fra soggetto ed oggetto. Il bene è parte della res extensa, un oggetto che

lEGGI TUTTO »

Che cos’è la Democrazia? (Domanda aperta)

Abbiamo chiesto ai nostri azionisti Danilo D’Angelo e Alain Cancilleri, di darci il loro contributo per aprire un dibattito, l’ennesimo forse, ma necessario, in questo momento di transizione per la nostra cooperativa, e in questo momento di divisione generale in opposte fazioni su ogni tema all’ordine del giorno. Questo dibattito

lEGGI TUTTO »

Vaccini e lotta al Covid: sconfiggere la pandemia rispettando la Costituzione

di Alberto Lucarelli su ItaliaLibera         https://italialibera.online/vaccini-e-lotta-al-covid-sconfiggere-la-pandemia-utilizzando-la-costituzione/ La pandemia non sospende la democrazia, né le libertà fondamentali, non mette in soffitta la Carta fondamentale, che conserva tutti gli strumenti per gestire l’emergenza e la ragionevole compressione dei diritti, in una logica di proporzionato bilanciamento. Si può legittimamente parlare di

lEGGI TUTTO »

NEWSLETTER

ULTIMI EVENTI

TESTIMONIANZE

La «rivoluzione dei beni comuni», che ci porta sempre più intensamente al di là della dicotomia proprietà privata/proprietà pubblica; ci parla dell’aria, dell’acqua, del cibo, della conoscenza; ci mostra la connessione sempre più forte tra persone e mondo esterno, e delle persone tra loro; ci rivela proprio un legame necessario tra diritti fondamentali e strumenti indispensabili per la loro attuazione.

Stefano Rodotà

Quando lo Stato privatizza una ferrovia, una linea aerea o la sanità, o cerca di privatizzare il servizio idrico integrato (cioè l’acqua potabile) o l’università, esso espropria la comunità (ogni suo singolo membro pro quota) dei suoi beni comuni (proprietà comune), in modo esattamente analogo e speculare rispetto a ciò che succede quando si espropria una proprietà privata per costruire una strada o un’altra opera pubblica.

Ugo Mattei

tramandare

DONAZIONI

DIFENDI I BENI COMUNI

social networks

PAGINA FACEBOOK
GRUPPO FACEBOOK
Torna su