Generazioni future

Proteggiamo e facciamo crescere
i beni comuni e pubblici

COMMONS TV

ULTIME NOTIZIE

Comunicati stampa
Webmaster

Stato di emergenza: Il Consiglio d’Europa riconosce l’omissione dello Stato italiano

Comunicato stampa 17 ottobre 2020 L’Ufficio del Segretario generale del Consiglio d’Europa ha riscontrato in tempi rapidissimi l’esposto dell’Osservatorio permanente sulla Legalità Costituzionale, riconoscendo che lo Stato Italiano ha omesso di segnalare al Segretario Generale del Consiglio d’Europa la sospensione di diritti fondamentali, come richiesto dall’art. 15 CEDU. L’Ufficio del

Condividi
lEGGI TUTTO »
Aria bene comune
Webmaster

Un Fondo legale per le generazioni future

Il 14 settembre il giudice Ludovico Sburlati, con una ordinanza estremamente burocratica e priva di motivazioni sostanziali, ha respinto il ricorso dei Comitati Rodotà e Uniti in Val Noce contro il palo porta antenne installato nel cuore di una scuola di Frossasco. Il giudice ha anche emesso condanna a quasi

Condividi
lEGGI TUTTO »
Acqua bene comune
Webmaster

A Messina la prima Assemblea nazionale per lanciare una rete dei Beni Comuni

Dopo la celebre “Risoluzione di Messina” che portò alla Costituzione della Comunità Europea, il capoluogo siciliano sarà protagonista della due giorni che riunirà alcuni dei principali attori italiani operanti in ambito “beni comuni” A distanza di 65 anni dalla storica “Risoluzione” che portò alla firma dei Trattati di Roma –

Condividi
lEGGI TUTTO »

NEWSLETTER

ULTIMI EVENTI

Comitato Rodotà

Dalla LIP Rodotà alla costruzione di un movimento per le generazioni Future – Ugo Mattei a Catania

Dopo aver depositato in Parlamento le firme raccolte con successo per la LIP (Legge di Iniziativa Popolare) sui beni comuni, poi seguita da altri tre disegni di legge analoghi presentati da diverse parti politiche, il Comitato “Stefano Rodotà” è riuscito nell’intento di aprire un dibattito ampio e approfondito sul tema

Condividi
lEGGI TUTTO »
Assemblee

Assemblea rete dei beni comuni

L’evento, dal titolo “Mettiamoci in comune”, si terrà a partire dalle ore 15.00 di domenica 4 presso Fondazione “Horcynus Orca” (Località Torre Faro, Messina) ed è promosso dalla costituente Rete dei Beni Comuni. Aderenti all’iniziativa di Messina sono: Alleanza della Generatività, AlterLab, Associazione CommON, Asvis, Comitato Rodotà, Confcooperative-Federsolidarietà, Favara Cultural

Condividi
lEGGI TUTTO »

TESTIMONIANZE

La «rivoluzione dei beni comuni», che ci porta sempre più intensamente al di là della dicotomia proprietà privata/proprietà pubblica; ci parla dell’aria, dell’acqua, del cibo, della conoscenza; ci mostra la connessione sempre più forte tra persone e mondo esterno, e delle persone tra loro; ci rivela proprio un legame necessario tra diritti fondamentali e strumenti indispensabili per la loro attuazione.

Stefano Rodotà

Quando lo Stato privatizza una ferrovia, una linea aerea o la sanità, o cerca di privatizzare il servizio idrico integrato (cioè l’acqua potabile) o l’università, esso espropria la comunità (ogni suo singolo membro pro quota) dei suoi beni comuni (proprietà comune), in modo esattamente analogo e speculare rispetto a ciò che succede quando si espropria una proprietà privata per costruire una strada o un’altra opera pubblica.

Ugo Mattei

FORUM

Donazioni

AIUTACI A DIFENDERE I BENI COMUNI

social networks

Condividi
Torna su