• Published On: 19 Febbraio 2024

    A nome del dipartimento giuridico di Generazioni Future, pubblichiamo uno stralcio dell’intervento di Alessandra Camaiani all’importante convegno tenutosi lo scorso 8 febbraio a Palermo, organizzato dalla Rete per il NO alle autonomie differenziate, Generazioni Future Regione Sicilia e dalla CGIL sez. regionale siciliana, confermando la posizione di avversione della Cooperativa a questo disegno di legge, praticata secondo le rime che da sempre ne connotano l’operato, e cioè come risultato di un accurato processo di valutazione e di studio della materia, che si accompagna al rifiuto di prese di posizione acritiche e ideologiche. “…il punto nodale della questione è che la riforma si inscrive in un sistema ben più ampio di erosione dell’effettività della democrazia; un processo che non ha coloratura politica, avendo avuto attori trasversalmente appartenenti alla destra, alla sinistra o al centro; ammesso che di tali categorie si possa ancora oggi discorrere, a fronte di un sostanziale appiattimento delle ideologie e dei valori. La vera aggressione è al principio di legalità, in particolare a quello formale, ovvero ai cardini della democrazia, laddove questa riforma, così come tutte le riforme costituzionali – effettuate o tentate negli ultimi lustri, nonché già oggetto dei programmi di governo (e dico, infatti, governo!)- svilisce il ruolo del Parlamento, minando così le […]