webmaster

Share

LE FAUX SANS RÉPLIQUE

DUPRE – Commissione Dubbio e Precauzione

Lunedì 28 novembre ore 10:00
Torino, Sala Lauree Blu, Campus Luigi Einaudi, Lungo Dora 100

SEGUI LA DIRETTA
Guerra, profittatori di guerra, ed aumento del carovita: quali strumenti di reazione democratica ed economica?

Saluto del Rettore dell’Università
STEFANO GEUNA

Introduzione
GIORGIO AGAMBEN

_______________________

Prima sessione – 10:30-13:00

La guerra come pseudonimo di un’austerità non più esplicitamente proponibile
Intervengono:

CLARA MATTEI
JOSEPH HALEVI
GUIDO ORTONA
SILVIA BALLESTRA
PASQUALE DE SENA
AGOSTINO CARRINO

Conclusioni
MASSIMO CACCIARI

_______________________

Seconda sessione – 14:30-17:00

La Costituzione, l’austerità, l’economia di guerra

Introduce e modera
GERMANA LEONI
in conversazione con
ALBERTO BRADANINI, MASSIMO CACCIARI, FRANCO CARDINI, UGO MATTEI, FABIO MINI

Si può resistere alle politiche della nuova austerità?

Introduce e modera
FABRIZIA VACCARELLA
in conversazione con
ERMINIA MARIA FERRARI
DAVIDE TUTINO

Conclusioni
GEMINELLO PRETEROSSI

SE VUOI SOSTENERE LA COMMISSIONE DUPRE

FAI UNA DONAZIONE

tramite bonifico bancario all’IBAN

IT71U0501801000000016802902 

Banca Etica, Filiale di Torino – BIC/SWIFT CCRTIT2T84A

 Conto intestato a: Coop Generazioni Future

CAUSALE: DONAZIONE DUPRE

www.generazionifuture.com/dupre

Leave A Comment

  1. Alessandro Giuseppe Bonanno 28 Novembre 2022 at 11:06 - Reply

    Buongiorno.

    Leggo dalla locandina/programma dell’evento, che quest’ultimo si aprirà con il saluto del “magnifico” rettore dell’università di Torino (le virgolette di sarcasmo sono d’obbligo). Spero che l’intervento del rettore Stefano Geuna si aprirà con le pubbliche scuse ed il pubblico pentimento di aver censurato ed impedito lo svolgimento del precedente evento Poli-Covid-22 che si è comunque tenuto sempre a Torino la scorsa settimana. L’aver negato il patrocinio ad un evento al quale hanno partecipato scienziati di livello mondiale quali Peter Doshi e John Ioannidis è stata un atto semplicemente vergognoso, che getta l’università di Torino, e più in generale quella italiana, nell’abisso del servilismo e della mediocrità.
    Se tali parole non dovessero giungere, il mio personale giudizio sull’ateneo torinese resterebbe estremamente negativo. Ma cosa ben più grave, per me, sarebbe che tale presenza (del rettore Geuna) all’apertura di questo evento inficierebbe definitivamente sia l’evento medesimo che tutta la Commissione Du.Pre.

    Cordiali Saluti,
    Alessandro Giuseppe Bonanno

Related Posts

  • Continua a leggere
  • Continua a leggere
  • Continua a leggere