Generazioni Future

diventa azionista

ULTIME NOTIZIE

Articoli
webmaster

Inquinamento elettromagnetico e principio di precauzione: «le scuole come oasi di crescita dei cuccioli umani»

Per Ippocrate, da secoli “prevenire è meglio che curare”. Per il giudice di Torino oggi è meglio far pagare 17 mila euro di spese giudiziarie ai genitori di Frossasco che proteggono i loro figli, anziché farne spendere 35 mila ai colossi della gig economy per rimuovere un rischio potenziale. Storia quasi incredibile di un processo-pilota

lEGGI TUTTO »
Articoli
webmaster

Ugo MATTEI – Forum Tramandare “Salute pubblica e globale, beni comuni”

Ugo MATTEI, già vicepresidente della Commissione Rodotà e presidente di Generazioni Future Rodotà, presenterà il Forum intergenerazionale Tramandare, alle ore 10:00. “I beni comuni operano dunque per riconoscere un “diritto di accesso generativo” a patrimoni che devono aumentare la giustizia sociale oggi senza privare le generazioni future dei loro diritti.

lEGGI TUTTO »
Articoli
webmaster

Gilda FARRELL – Forum Tramandare “Salute pubblica e globale, beni comuni”

Gilda FARRELL, già Capo della divisione per lo sviluppo della coesione sociale al Consiglio d’Europa, è la curatrice e responsabile del Forum intergenerazionale Tramandare. “In questo momento, pervaso da precarietà, TRAMANDARE vuol contribuire a costituire l’eredità collettiva delle generazioni future. L’eredità risulta dall’accumulo di beni, saggezze, cultura, lotte. Il lascito

lEGGI TUTTO »
Articoli
webmaster

Angela SCHUSTER – Forum Tramandare “Salute pubblica e globale, beni comuni”

Angela SCHUSTER, ricercatrice all’Istituto di Medicina Generale, Ospedale Universitario Charité, Berlino (Germania), darà il suo contributo al terzo appuntamento del Forum Tramandare “Salute pubblica e globale, beni comuni”, che si svolgerà sabato 12 dicembre, dalle ore 10:00 alle ore 12:45, sempre su piattaforma Zoom. ATTENZIONE, PER PARTECIPARE al Forum del

lEGGI TUTTO »

NEWSLETTER

ULTIMI EVENTI

TESTIMONIANZE

La «rivoluzione dei beni comuni», che ci porta sempre più intensamente al di là della dicotomia proprietà privata/proprietà pubblica; ci parla dell’aria, dell’acqua, del cibo, della conoscenza; ci mostra la connessione sempre più forte tra persone e mondo esterno, e delle persone tra loro; ci rivela proprio un legame necessario tra diritti fondamentali e strumenti indispensabili per la loro attuazione.

Stefano Rodotà

Quando lo Stato privatizza una ferrovia, una linea aerea o la sanità, o cerca di privatizzare il servizio idrico integrato (cioè l’acqua potabile) o l’università, esso espropria la comunità (ogni suo singolo membro pro quota) dei suoi beni comuni (proprietà comune), in modo esattamente analogo e speculare rispetto a ciò che succede quando si espropria una proprietà privata per costruire una strada o un’altra opera pubblica.

Ugo Mattei

tramandare

DONAZIONI

DIFENDI I BENI COMUNI

social networks

Torna su